Pranoterapia - Stage di Marzo

“Conosci te stesso!” è l’imperativo che da fondamento all’armonia, all’equilibrio e dunque alla felicità dell’Essere Umano. Visto da un punto di vista olistico, l’essere umano non è solo corpo fisico, l’aspetto energetico infatti, lo determina sin dalla sua creazione nel grembo materno. I chakra, i meridiani, la linfa vitale (Chi), i colori dell’aura sono alcune delle tematiche che caratterizzano questo primo approccio col mondo sottile dell’energia. Sarai guidato in questo percorso da coloro che hanno fatto della ricerca e dello studio dell’energia la loro vita, coloro che hanno abbandonato il mondo per ritrovare la vera essenza dell’Uomo. Potrai iniziare un viaggio particolarissimo che

"Fai la differenza!"

​ Pace e bene! La lezione di Taiji e di Bioenergetica Emozionale hanno perso completamente i confini che le separano. Oramai sono facce i cui connotati si mescolano armoniosamente, tanto che le introduzioni del Maestro a inizio lezione seguono un filo unico e continuo: i risultati ottenuti grazie alla ricerca interiore si esprimono nel modo di praticare il vero Taiji e viceversa, l’accuratezza e la meticolosità dello studio dell’arte marziale, permettono di ascoltarsi sempre più in profondità giungendo a parti di sé sempre più intime. Ieri sera sull’onda della scorsa lezione di Bioenergetica sono nate domande inerenti all’identificazione che hanno chiarito e fatto emergere ulteriori aspetti

"Eroi!"

Pace e bene! Coerentemente con la settimana passata la lezione di venerdì sera di Bioenergetica Emozionale è stata dedicata allo studio di se stessi, delle migliaia di personalità che assumiamo e come riuscire a smantellarle. Il nostro Maestro l’ha presa alla larga, per condurre passo dopo passo gli allievi nell’argomento. E’ partito gioendo dal fatto che ora anche la scienza supporta le sue teorie sulla longevità della vita, asserendo che le cellule umane sono fatte per vivere in eterno. Il Maestro ha sempre affermato che il corpo umano è fatto per rigenerarsi e il suo decadimento dipende da stili di vita sregolati a livello fisico, emozionale e spirituale. L’equilibrio di questi tre aspett

"Preziosità!"

​ Pace e bene! Il cammino da Guardiano è ricco di tanti ostacoli dovuti alla forza dell’ego insita in ogni persona. Il Maestro proprio in questi giorni si è imbattuto in diverse delusioni che lo hanno portato a maturare riflessioni importanti di cui ci ha reso partecipi. “Cosa serve essere cognac se non si hanno i bicchieri per bere!” Quest’affermazione ha trovato mille motivazioni che la fondano: colmo di tristezza infatti, ci ha rivelato che per il nostro cammino avrebbe una tecnica al giorno da insegnarci, ma il farci prendere dalle sciocchezze e il perdere di vista le vere priorità non fanno altro che deviare il cammino e condurci in vie secondarie per di tempo e ancora più difficoltose

"Medico Spirituale!"

Pace e bene! Ho ricevuto il compito di trascrivere queste parole molto significative per noi Monaci, in un momento veramente importante di grande cambiamento. Un giovane Monaco col dono di vedere oltre le apparenze, ha fissato su carta i pensieri dettati dal suo cuore durante una meditazione. Il soggetto delle sue parole è il nostro Maestro. Buona lettura! Maestro Laura Perrone "Ho conosciuto un uomo e lo conosco ancora, che m’ha onorato del suo dono senza fissa dimora … Di bianco vestito m’ha condotto a un Sapere. Le Parole sue ho udito, consapevoli, fiere. Nel Sonno lottava contro Forze senza peso. La sua Luce una lama, attorno al Sacro Fuoco acceso. “Tutto è possibilità! Basta Volere!” Co

Fiocco "Lo Zar"!

Pace e bene! Durante questa settimana ho scritto il testo qui di seguito che non sono riuscita a pubblicare per i soliti inconvenienti di “rete”, Ve lo presento oggi, giorno ancor più significativo e alla fine ne comprenderete il perché. “E’ consuetudine commemorare chi è caro una volta che è già trapassato, però anticipo la commemorazione prima che ciò accada. Noi Monaci stiamo vivendo un momento storico: il primo gatto comunitario, un persiano tutto bianco di diciassette anni di nome Fiocco detto “Lo Zar”, si sta apprestando a lasciarci. L’emozione e la commozione sono veramente particolari, anche per la straordinarietà di ciò che sta capitando, visto che i gatti persiani non vivono così

"Ancora una volta...."

​ Pace e bene! Ieri sera il nostro Maestro ha condotto una lezione di Taiji che in apparenza sembrava non aver nulla di speciale. Ne ero quasi delusa visto che il martedì e il giovedì sono giorni molto attesi proprio per la grande aspettativa nei confronti delle lezioni di Taiji e di Bioenergetica, che riserbano ogni volta grandi sorprese e fortissime emozioni attraverso la pratica di tecniche mai viste e sperimentate prima. Però ieri sera la lezione ha imboccato una via lineare, comune: il Maestro ci ha proposto infatti, la semplicissima tecnica di percezione della mano sul viso e poi l’esecuzione del Taiji. “Tutto qui?”, mi sono sinceramente domandata tra me e me e ho pensato anche a cosa

"Il labirinto della percezione!"

Pace e bene! Se dovessi usare una metafora per descrivere le lezioni del nostro Maestro, ricorrerei alla scalata di una montagna molto alta, lenta ma progressiva: in ogni lezione il nostro Maestro ci offre la possibilità di sperimentare tecniche nuove, che sono concatenate l’una all’altra e che hanno come obiettivo quello di condurci a sviluppare una certa sensibilità, la stessa che il mondo purtroppo ha dimenticato di possedere. Durante le lezioni il nostro Maestro ci ricorda infatti, che l’essere umano utilizza solo in parte il suo potenziale, cosa ben nota già a tutti, solo che noi stiamo imparando ad utilizzarlo grazie ai suoi insegnamenti. Ogni lezione è un vero tassello che si aggiun

"L'osservazione!"

​ Pace e bene! La lezione di Taiji di martedì sera è stata un grande insegnamento, che se applicato nella quotidianità si rivela una scorciatoia, una soluzione a tanti problemi ed errori. “La distrazione è un errore, è mediocrità, è superficialità. Taiji invece è continua osservazione e quando lo si riuscirà a praticare come dico io, l’erba non si piegherà sotto i nostri piedi. Allora sarà vero Taiji e si vivrà fino a 900 anni.” Da quest’affermazione è nata una piacevole conversazione che ha avuto come soggetto l’OSSERVAZIONE. “Avete mai provato a osservare voi stessi dall’esterno?” E’ consuetudine del mondo osservare l’operato altrui e non è invece, porre l’attenzione critica sulle proprie

Proprio un anno fa ...

Pace e bene! Proprio un anno fa, il primo martedì di febbraio è iniziata la nostra avventura, riaprendo la scuola al pubblico: il nostro Maestro ha rotto quel silenzio totale con l'esterno, dando la possibilità di partecipare alle lezioni di noi Monaci, chi con rispetto, dedizione e convinzione ha voluto avvicinarsi al nostro percorso ed intraprenderlo. Tutte le lezioni sono state una continua escalation di emozioni, legate non solo alla crescita personale ma proprio al percorso tecnico, visto che le lezioni di Taijiquan e di Bioenergetica Emozionale si sono intrecciate fino a fondersi l’una nell’altra: l’arte marziale si nutre di quella energetica e quella energetica trova la sua espression

In evidenza
Argomenti:
Cerca con
Parole chiave
Archivio

© Messaggeri del Tempo

Montelupone (MC)

39 347.8627999

messaggerideltempo@gmail.com

IBAN: IT22 W 02008 13403 000105534666

  • Google-Plus-Logo
  • Facebook Social Icon
  • youtube-logo
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now